Libero accesso ai natanti nel canale Osellino

IMG_0006

In data 13 marzo 2013 si è svolto il Consiglio della Municipalità di Mestre-Carpenedo avente ad oggetto come primo punto dell’OdG il “parere sulla proposta di deliberazione del Comune di Venezia relativa alla Riqualificazione del basso corso del fiume Marzenego-Osellino per la riduzione ed il controllo dei nutrienti sversati in laguna di Venezia con contestuale apposizione del vincolo preordinato all’esproprio”…

IL VAPORETTO DELL’ARTE AFFIDATO “CAUSA EMERGENZA” AD ACTV

Da qualche mese in Canal Grande c’è un nuovo protagonista. È giallo e rosso, grande e passa circa ogni mezz’ora. Offre l’esperienza di un tour esclusivo nel cuore di Venezia lungo la sua principale via d’acqua, dicono i promotori. È sempre vuoto, pensano invece i veneziani quando lo incrociano. Si tratta del Vaporetto dell’Arte, ultima…

“10 METRI” TRA EDIFICI: UNA BRUTTA PAGINA PER L’URBANISTICA IN ITALIA (E A MESTRE)

Può mai immaginare un comune cittadino, in buona fede, che la propria amministrazione comunale gli rilasci una concessione edilizia “fuorilegge” e che a causa di quest’ultima egli potrebbe pagare al proprio vicino di casa un bel po’ di soldi per risarcimento danni? Ovviamente una persona normale, che di mestiere non faccia il geometra o l’architetto,…

IL PATTO DI STABILITÀ INTERNO: LE COLPE DEL COMUNE E LE RESPONSABILITA’ DELLO STATO

Il Patto di Stabilità Interno nasce nel 1999, con l’obiettivo di garantire il contributo di regioni ed enti locali al rispetto degli obiettivi stabiliti a livello europeo dal Patto di Stabilità e Crescita (Trattato di Maastricht). Ogni anno lo Stato definisce degli obiettivi vincolanti per gli enti territoriali, compresi i comuni, in termini di saldo…

CIAO GAVA. GRAZIE

Non si può piacere a tutti. Nemmeno tu, Marco, sei riuscito a piacere proprio a tutti gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Venezia. Ma a tanti “amici di Beppe Grillo” di Venezia (anni fa ci si chiamava così) che alla fine del 2009 ti hanno scelto come candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle…

I concorsi pubblici del Comune “fanno a pugni” con la Costituzione

Gli amministratori del Comune di Venezia pensano, probabilmente, di godere di una qualche forma di extraterritorialità all’interno dello stato italiano, un po’ come San Marino o Città del Vaticano. Questa convinzione dipenderà forse dall’esistenza della cd. Legge Speciale (per la salvaguardia della Laguna) o dalla presenza di uno degli unici quattro casinò ammessi nel territorio…