Acqua

1. L’acqua deve rimanere pubblica

2. Definire una quantità pro-capite giornaliera minima gratuita e far pagare il surplus a costi crescenti in relazione alla crescita dei consumi

3. Nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni: obbligo del doppio circuito, acqua potabile per gli usi alimentari e non potabile per gli altri usi, obbligo di usare l’acqua piovana per gli sciacquoni

4. Obbligo del recupero delle acque piovane in vasche di accumulo

5. Incentivazione, dovunque sia possibile, degli impianti di fitodepurazione

6. Ristrutturazione della rete idrica per ridurne le perdite, con gare d’appalto che consentano di trasformare i risparmi sui costi di gestione in quote d’ammortamento degli investimenti (sul modello delle esco)

7. Rilevazione semestrale inquinamento corsi d’acqua nel territorio comunale con eventuale denuncia alle autorità competenti

8. Obbligatorietà di adozione dei depuratori (in assenza di rete fognaria) nelle abitazioni civili e nelle aziende con possibile contributo economico comunale

9. Promozione uso acqua potabile comunale

10. Promozione detersivi a basso livello di inquinamento

Con la collaborazione di Maurizio Pallante

Be Sociable, Share!

  2 comments for “Acqua

Comments are closed.