La laguna è per chi la ama

I confini della conterminazione lagunare non sono determinati dalla “nebbia mentale” ma dalla legge.

 

 

Il Movimento 5 Stelle di Venezia ribadisce la propria contrarietà a tutte quelle soluzioni che sottendono la realizzazione di nuovi canali marittimi all’interno della laguna per il passaggio di grandi e grandissime navi: il “Vittorio Emanuele” non fa eccezione perché il suo adattamento si tradurrebbe in un vero e proprio scavo ex novo e, conoscendo i metodi italiani, “nulla è più definitivo del provvisorio”.

Quindi rigettiamo soluzioni che prevedano a breve o a medio termine un intervento così devastante per l’ambiente lagunare e che allontanerebbe il perseguimento di soluzioni fuori dalla laguna di gran lunga preferibili e necessarie, in una visione di crocieristica sostenibile per un territorio considerato Patrimonio dell’umanità.

La tutela dell’ambiente non deve essere posta in competizione con l’occupazione ma, nemmeno quest’ultima, deve essere usata come “scudo umano” per il mantenimento di un tipo di economia esclusivamente basata sullo sfruttamento di ogni granello di fondale e di ogni goccia d’acqua della Laguna.

Venezia è sopravvissuta a Napoleone ma non sopravviverà a chi non la ama.

– MoVimento 5 Stelle Venezia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.