L’amministrazione “del fare” non ha tempo per il mercato di Sacca Fisola

Dopo sei mesi dall’approvazione di ben due ordini del giorno, proposti dal Movimento 5 Stelle e votati, uno all’unanimità e l’altro a larghissima maggioranza, l’amministrazione sembra essersi dimenticata di intervenire per rivitalizzare il mercato settimanale di Sacca Fisola, a Venezia.
I consiglieri di maggioranza e gli assessori erano stati molto ben disposti, durante le sedute di Consiglio Comunale in diretta streaming, ad accogliere le richieste formulate dalla nostra consigliera Sara Visman.

Purtroppo però, ad oggi, non è stato dato seguito agli impegni presi per aiutare gli operatori del mercato.
In pratica si impegnava Sindaco, Giunta e uffici a:
– tutelare e valorizzare il mercato;
– cercare, con ACTV, di mantener basse le tariffe del ferry-boat, per il trasporto dei banchetti fino alla Giudecca;
– organizzare, con gli operatori, un piccolo calendario di iniziative che possano rientrare nel più ampio programma delle “Città in festa”.

Nemmeno la semplicissima, ma importante, proposta di delibera del M5S, con cui si autorizza la trasformazione di un posteggio del mercato da “non alimentare” ad “alimentare”, ha trovato riscontro.
Troppo indaffarati questi fucsia. Del resto, in tre anni han fatto fuori tre diversi assessori al Commercio.
Il Presidente della Commissione IX non è riuscito a convocare una banale seduta di commissione in quasi sette mesi, per discutere del tema. Gli stessi esercenti hanno scritto, nel mese di dicembre, una PEC per chiedere un incontro con l’Assessore Boraso, delegato ora al Commercio, ed i dirigenti del settore. Ovviamente nessuna risposta.

Siamo stati propositivi, disegnando concrete azioni a sostegno dell’offerta commerciale per i residenti di Sacca Fisola e della Giudecca. Le mozioni sono state votate a giugno e la delibera è sul tavolo delle Commissioni competenti da settembre, ma l’Amministrazione non se ne occupa, è troppo impegnata ad agevolare l’espulsione di abitanti da Venezia.
Siamo spesso accusati, dalla maggioranza, di non essere propositivi e di dire sempre no. Peccato che quando invece proponiamo qualcosa, ci ignorano deliberatamente e non si muove foglia“: così la consigliera Sara Visman.

Soltanto con una nuova e recente interrogazione, la consigliera è riuscita a smuovere le acque e a ottenere finalmente la convocazione di una commissione per parlare, appunto, del futuro del mercato di Sacca Fisola.
Vedremo se, dopo tutti questi mesi, l’Amministrazione accetterà le proposte del M5S e, soprattutto, le istanze degli operatori!

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.