Interscambio Merci: denuncia M5S a Procura e Corte dei Conti

DSC_0223

Approvato con i poteri straordinari del Commissario Governativo, il CLIM è stato costruito in ben otto anni, rispetto ai quattro inizialmente previsti

La storia dell’Interscambio Merci al Tronchetto affonda le sue radici negli anni ’90 quando le amministrazioni lagunari hanno iniziato a porsi il problema del traffico acqueo e del relativo moto ondoso prodotto.
In quegli anni anche il Governo nazionale s’interessò alla questione, giungendo addirittura a dichiarare lo stato di emergenza della Città di Venezia con nomina dell’allora Sindaco Costa a Commissario Governativo con Delega al Traffico Acqueo.

DSC_0224

L’area della Banchina Fluviale, durante un giorno festivo, adibita completamente a parcheggio di autovetture

Ebbene, il M5S ha ripercorso, attraverso un lungo esposto scritto dal consigliere comunale Davide Scano, quasi vent’anni di storia “amministrativa” di quest’opera nonché di due altre realtà ad essa strettamente collegate: il Mercato Ittico e l’area demaniale della Banchina Fluviale.
Le cose scoperte, e messe nero su bianco, hanno dell’incredibile, abbiamo realizzato così un video che riassume molte delle vicende narrate:
Immagine anteprima YouTube

Siamo l’unica forza politica in città che ha il coraggio di tirar fuori “gli scheletri dall’armadio” di Ca’ Farsetti, rompendo quella pax che, di fatto, è sempre esistita tra PD e centrodestra.
Confidiamo che le varie autorità a cui abbiamo inviato l’esposto non restino parimenti ferme.

Gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle
Comune di Venezia

Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*