Brugnaro fai un piacere a Venezia: stai zitto!

Il Sindaco Brugnaro sa bene che molti l’hanno votato per la questione della sicurezza ed è certo che, su questo tema, il paragone con le precedenti amministrazioni è impietoso: Cacciari & Co. negavano, tout court il problema mentre lui cerca di occuparsene e ha nominato, addirittura, un assessore ad hoc.
Sui risultati concreti, però, lascia a desiderare.
Le buone intenzioni, non debbono però esimerci dal criticare con forza certe sparate violente, becere, razziste che ci si potrebbe aspettare, al più, di ascoltare al bar, tra persone alticce, piuttosto che dalla viva voce del Sindaco di una delle più importanti città del mondo, come Venezia.

E invece quella proferita oggi al Meeting di C.L. è soltanto l’ultima di una lunga serie di figuracce che i cittadini del Comune di Venezia hanno fatto: a lui, del resto, non importa delle conseguenze di quel che dice perché l’obbiettivo primario è apparire il più possibile su giornali e TV nazionali, per coltivare la sua carriera politica.
Non importa se questa sua frase da spaccone sarà colta, magari, come una sfida da qualche gruppo di terroristi islamici, mettendo ancor più a repentaglio la sicurezza della città lagunare.
Non importa poi se ciò dovesse riflettersi negativamente sul turismo, prima industria della città.
Nessuno, del resto ha avuto l’accortezza di spiegargli che la frase “Allah akbar” è per i mussulmani, prima di tutto, un’invocazione religiosa che significa “Dio è grande” e quindi non molto lontana, come concetto, da certe preghiere cattoliche.
Così pure nessuno ha fatto per lui una minima ricerca sul terrorismo di matrice islamica in Europa, mica paghiamo per questo la pletora di capi di Gabinetto, portavoce e segretarie varie che si porta appresso.
Il Sindaco avrebbe potuto scoprire così che non è vero che Venezia è l’unica città europea in cui vi sono stati degli arresti di terroristi perché è accaduto anche a Berlino, a Brindisi, a Tolosa e a Madrid, a Barcellona, a Stoccolma, a Londra e Dublino, a Crotone, a Mosca, ecc.
E’ proprio brutto non saper ancora usare Google nel 2017!

La Polizia di Stato ha uno specifico settore antiterrorismo, sul quale ovviamente il Sindaco di un comune non ha alcun potere o competenza.

La Polizia di Stato ha uno specifico settore antiterrorismo, sul quale ovviamente il Sindaco di un comune non ha alcun potere o competenza.

Il consigliere comunale M5S, Davide Scano, ha commentato così la vicenda: «Brugnaro, prima di pensare ai terroristi, compito peraltro che non spetta a Comune e P.L., dovrebbe riuscire a fermare i circa 50 ambulanti bengalesi che, quotidianamente, stazionano in Piazza San Marco e vendono merce contraffatta. Poi ancora dovrebbe fermare: le borseggiatrici, gli scatolettisti, i portabagagli abusivi, le centinaia di guide turistiche abusive, i tassisti abusivi, i trasportatori abusivi, ecc.
Ma se non è riuscito finora ad arrestare, a marzo, i rapinatori coi fumogeni o ad assumere i famosi 100 vigili stagionali (ridottisi magicamente a 29) la vedo, sinceramente, dura.
Prima di parlare ancora di sicurezza, tema dannatamente serio, si metta a studiare e si ricordi sempre questa frase, tratta dall’Ulisse di Jacopo Badoer: “Un bel tacer mai scritto fu”
».

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle
Comune di Venezia

Be Sociable, Share!

  1 comment for “Brugnaro fai un piacere a Venezia: stai zitto!

  1. Federico
    22 agosto 2017 at 20:16

    Perchè il movimento 5 stelle se vede dei terroristi in piazza san marco che gridano Allah Akbar cosa fa? Gli offre il caffe?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*