MANIFESTAZIONE 18 MAGGIO 2017 PER I SERVIZI EDUCATIVI

Il Sindaco nega che ci sia un problema di gestione di asili nido e materne. Noi genitori, invece, sappiamo che c’è.

Andiamo a dirglielo giovedì 18 maggio in Consiglio comunale h. 16.00 e se non lo capisce ripetiamolo il 25 maggio e se non lo capisce ..ripetiamoglielo ancora.

Contro la distruzione di nidi e materne stanno lottando i genitori rappresentanti dei nidi, le educatrici e noi opposizioni, ma ciò non basta.  Abbiamo bisogno di tutti voi.

Il disinvestimento nei servizi educativi è stato evidente con le sempre più restrittive scelte occupazionali del 2016, giustificate dall’amministrazione con problemi di bilancio, ma che riflettono una precisa linea politica.

L’attivazione delle procedure di assunzione del personale educativo anche per sostituzioni occasionali (nel 2016), ha visto una lentezza indegna. Le richieste di  mantenere i livelli di erogazione e la qualità dei servizi esistenti, di individuare e condividere il fabbisogno di personale educativo nei Servizi comunali all’Infanzia e  formulare un Piano di assunzione coerente, sono cadute nel vuoto, mentre l’Assessore alle Risorse Umane ha cercato di spendere il suo tempo per svolgere illegittimi colloqui con il personale delle graduatorie.

A dispetto di ciò, l’amministrazione ha scelto di gestire i servizi educativi con una strategia degna del premio… (ironico): di “tappa-i-buchi”! Le educatrici possono ricevere in qualsiasi momento l’ordine di spostarsi in un’altra struttura a coprire un’assenza. Dal 16 settembre 2016 al 28 aprile 2017 gli spostamenti sono stati 956!

Che cosa c’è di educativo in tutto ciò?

Quale tutela viene offerta ai bambini in questo modo?

E’ questo quello che il Sindaco intende per migliorare i servizi e prendersi cura della città?

 

Voi genitori avete diffidato l’amministrazione rispetto a tali comportamenti.

Anche i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (in rappresentanza delle educatrici) hanno diffidato l’amministrazione.

Nessuno si sente più sicuro e gli episodi che hanno coinvolto recentemente alcune scuole (situazioni di emergenza in cui il personale in numero sufficiente/idoneo) confermano che il motivo c’è. Ma l’amministrazione continua ad andare avanti per la sua strada e scarica sui bambini, sulle famiglie, sulle educatrici la responsabilità e le conseguenze di tutto ciò.

Faccio un appello a voi genitori (non a quelli già attivi, ma agli altri!)

Protestiamo, tutti assieme per denunciare un’amministrazione che non vuole mantenere un servizio di qualità e sicuro.

 

Venite in Consiglio giovedì 18 h. 16.00 per chiedere  nuove assunzioni a tempo indeterminato!

 

E attenzione genitori, perché dietro a tutto ciò potrebbe nascondersi la volontà politica di chiudere i servizi educativi a gestione diretta per affidarli successivamente a soggetti terzi (esternalizzazione).

Rivendichiamo il servizio che fino al 2013 era un’eccellenza europea.

Possiamo ottenere risultati straordinari perché la maggioranza subisce il fascino del voto…e voi siete tutti elettori!

Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*