“BRICOLE PERICOLOSE? Lo avevamo detto DUE MESI FA”

Copia di BRICOLE MANCANTI

 

Fa sempre piacere vedere un’amministrazione prendere provvedimenti che mettano al riparo la salute dei cittadini del Comune che rappresenta. Giovedì 11 febbraio, dopo la lettera del prefetto in risposta all’appello di varie associazioni, il consigliere comunale Senno della lista Brugnaro ha presentato una mozione dove chiede al Sindaco di attivarsi circa il problema riguardante la mancanza di bricole in laguna. Sarebbe interessante capire perchè l’amministrazione non ha ritenuto opportuno prendere l’iniziativa prima dell’ intervento del Prefetto visto che il M5S a prima firma della consigliera Sara Visman aveva depositato analoga mozione due mesi fa (in data 12 dicembre per esser precisi). La mozione aveva raccolto “nei corridoi” il sostegno di molti consiglieri anche della maggioranza ma poi, nella realtà, é stata prontamente riposta nei cassetti.

Da mesi denunciamo lo stato di pericolosità delle bricole vaganti e dei monconi (punte di palo) che rimangono piantate e che costituiscono vere e proprie trappole”, dichiara Sara Visman e continua “per non parlare dei lunghi tratti ormai privi di illuminazione che espongono i naviganti al pericolo di andare ad incagliarsi nelle secche di notte. Ci piace ricordare al Sindaco che il Movimento 5 Stelle sin dall’inizio ha dichiarato di voler un cambiamento di rotta nella gestione della cosa pubblica e si è impegnato ad essere propositivo. Però, quando questo avviene e le tematiche diventano spinose, notiamo che veniamo ignorati o ridicolizzati come nel caso delle mozioni sull’inquinamento. Per riuscire a discuterle siamo stati costretti, dopo un mese e mezzo di tira e molla, ad azioni provocatorie e proteste fino ad arrivare, come ultima spiaggia, a chiedere la convocazione di un Consiglio straordinario. Smettiamola, cara maggioranza, di correre ai ripari solo se la notorietà del Sindaco rischia di essere intaccata dalle iniziative di alte cariche e lo dico perchè, se ci fosse stata serietà d’intenti, gli stessi contenuti della novella mozione di bandiera sarebbero stati votati con un larghissimo consenso due mesi or sono”.

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Venezia – Gruppo di Lavoro Mobilita e Trasporti 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.