Masterplan della stazione: M5S sfida Brugnaro al cambiamento

Alzi la mano chi non vorrebbe riqualificare e migliorare l’aspetto (degradante) della stazione di Mestre!
Probabilmente tutti, occorre però chiarirsi sull’espressione “riqualificare”, termine ormai abusato in urbanistica.

Immagine Masterplan della stazione di Mestre

Il Masterplan della stazione ferroviaria di Mestre (ultima versione, con cubature già ridotte rispetto al 2010)

Per le precedenti amministrazioni infatti, guidate da Cacciari e Orsoni, il “masterplan” della stazione ferroviaria non era altro che una banale valanga di cemento armato, vetro e mattoni su tutta l’asta che va da via Ca’ Marcello sino a via Trento e oltre: circa 330 mila metri cubi di alberghi, uffici, superfici commerciali ed appartamenti. Il solito mix, insomma, trito e ritrito.
Soltanto l’hotel nuovo, previsto al posto del vecchio edificio delle Poste, dovrebbe riversare 400 camere d’albergo nel mercato già iper-saturo degli alberghi low cost per comitive. E dove si pensa di mettere gli autobus turistici aggiuntivi che ne deriverebbero se già oggi non c’è posto sufficiente per taxi, polizia ferroviaria, car-sharing ed il normale parking “mordi & fuggi”?
Alcune decisioni prese in passato hanno, del resto, già peggiorato di molto la situazione:

  • IMG_20160113_232435

    Un giovane viaggiatore che si gode tutti i comfort di una stazione moderna ed appena rifatta

    Grandi Stazioni S.p.A. sta compiendo un restyling della stazione ma, nel fare questo, ha sacrificato la sala d’attesa e qualsiasi panchina o posto a sedere al suo interno, col risultato che le persone in attesa si siedono per terra, accampati come capita (su questo, ovviamente, Cacciari & Co. non hanno proferito parola);

  • nel 2013, su proposta dell’allora assessore al Patrimonio Maggioni (PD), è stata data in concessione semi-gratuita, per 9 anni, l’area a parcheggio “veloce” davanti all’hotel Bologna per esser trasformata in una sorta di aiuola a servizio dell’albergo stesso. Si sono persi così 6 posti auto preziosissimi per averne quattro altrove, lungo via Piave che, per la verità, AVM avrebbe potuto ricavare ugualmente (senza il suggerimento del privato “molto interessato”);
  • nel 2011 il consiglio comunale ha approvato una modifica delle norme tecniche del PRG finalizzata a stravolgere l’art. 60 delle NTSA, dedicato agli “Impianti ferroviari”, per consentire accanto ai tradizionali usi (“…le strutture tecniche di pertinenza e funzionali dell’impianto ferroviario quali: uffici per la gestione ferroviaria con parcheggio per autoveicoli di pertinenza, spazi per la manovra, la sosta ed il transito dei convogli ed il caricamento, il trasporto su ferro di persone o cose, servizi per il personale residente di transito e per quello adibito alla pubblica sicurezza ed al soccorso, attrezzature tecnologiche, officine per la manutenzione dei mezzi, depositi, strutture per il tempo libero dopolavoristico) anche i seguenti: “…servizi pubblici e privati, luoghi d’arte e di cultura, strutture di accoglienza, alberghi, attività commerciali, edifici congressuali e direzionali destinati a funzioni pubbliche e private e parcheggi”. Naturalmente con l’obbiettivo, si legge in delibera, di “…di offrire la migliore offerta quantitativa e qualitativa dei servizi offerti ai viaggiatori ed agli utenti” (la qualità di non trovare un posto a sedere nell’attesa, spesso snervante, del treno). Il M5S si è opposto al tempo ma senza successo;
  • sul versante opposto della stazione, quello di Marghera, è previsto un altro maxi intervento nell’area verde accanto al quartiere Cita: altri 135 mila metri cubi destinati, per lo più, ad alberghi e spazi commerciali. Effettivamente, Panorama e Nave de Vero sono lontani!

Riassume così la faccenda il nostro consigliere comunale, Davide Scano: «la situazione urbanistica è stata fortemente compromessa dai “sinistri”, negli ultimi 23 anni, ed è incoraggiante che il Sindaco voglia vederci più chiaro.
Il fatto che Ferrazzi si agiti conferma che Brugnaro è sulla buona strada.
Noi però lo sfidiamo a fare di più, ad avere il coraggio di prendere decisioni forti e in controtendenza e cioè stralciare parzialmente il piano, riducendo del 70% le previsioni edilizie lì e in tutta Mestre, privilegiando la qualità urbana alla quantità. Gli investimenti nuovi, sia chiaro, sono benvoluti, specie se non alberghieri e commerciali di cui Mestre e Marghera già abbondano, ma debbono essere spinti verso le aree di Porto Marghera, del Lido ed isole minori della laguna».

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle
Comune di Venezia

  16 comments for “Masterplan della stazione: M5S sfida Brugnaro al cambiamento

  1. 28 Novembre 2020 at 21:11

    I’ve been exploring for a bit for any high quality articles or blog posts in this sort of space . Exploring in Yahoo I finally stumbled upon this site. Reading this information So i’m happy to show that I have a very good uncanny feeling I found out just what I needed. I so much unquestionably will make certain to do not fail to remember this website and give it a glance on a relentless basis.|

  2. hey
    19 Dicembre 2020 at 07:27

    Taxi moto line
    128 Rue la Boétie
    75008 Paris
    +33 6 51 612 712  

    Taxi moto paris

    Hello! Do you know if they make any plugins to help with Search Engine Optimization? I’m trying to get my blog to rank for some targeted keywords
    but I’m not seeing very good gains. If you know of
    any please share. Appreciate it!

  3. 23 Dicembre 2020 at 20:24

    Hi my loved one! I want to say that this post is amazing, nice written and include almost all significant infos. I’d like to peer more posts like this .|

  4. 24 Dicembre 2020 at 19:09

    My family always say that I am killing my time here at net, but I know I am getting experience daily by reading thes pleasant posts.|

  5. 25 Dicembre 2020 at 10:56

    Hello all, here every one is sharing these kinds of familiarity, so it’s nice to read this blog, and I used to pay a quick visit this website all the time.|

  6. 26 Dicembre 2020 at 00:58

    Can I simply just say what a relief to discover an individual who truly knows what they’re talking about on the web. You certainly realize how to bring a problem to light and make it important. A lot more people must check this out and understand this side of your story. I was surprised you’re not more popular since you surely possess the gift.|

  7. 6 Gennaio 2021 at 08:38

    Greetings! Very helpful advice within this article! It is the little changes that make the biggest changes. Many thanks for sharing!|

  8. 15 Gennaio 2021 at 17:31

    Do you have a spam issue on this website; I also am a blogger, and I was wanting to know your situation; we have developed some nice practices and we are looking to exchange techniques with others, be sure to shoot me an e-mail if interested.|

  9. 10 Marzo 2021 at 21:57

    Hi, I desire to subscribe for this web site to take most up-to-date updates, thus where can i do it please assist.|

  10. 21 Marzo 2021 at 09:02

    Fantastic beat ! I wish to apprentice even as you amend your
    web site, how can i subscribe for a weblog web site?
    The account aided me a applicable deal. I have been tiny bit familiar of this your
    broadcast provided bright clear idea

  11. 21 Marzo 2021 at 10:03

    You actually make it seem so easy with your presentation but I find this
    matter to be actually something which I think
    I would never understand. It seems too complex and very broad for me.

    I am looking forward for your next post, I will
    try to get the hang of it!

  12. 21 Marzo 2021 at 17:48

    Quality posts is the important to be a focus for the users to pay a visit the website, that’s what this web site is providing.

  13. 22 Marzo 2021 at 04:18

    Today, while I was at work, my cousin stole my apple ipad and
    tested to see if it can survive a twenty five foot drop,
    just so she can be a youtube sensation. My iPad is now destroyed and she has 83 views.
    I know this is totally off topic but I had to share it with someone!

  14. 24 Marzo 2021 at 15:40

    Write more, thats all I have to say. Literally, it seems as though you
    relied on the video to make your point. You definitely know what youre talking about, why throw away
    your intelligence on just posting videos to your blog when you could be giving us something enlightening to
    read?

  15. 28 Marzo 2021 at 13:27

    My spouse and I stumbled over here by a different web page and
    thought I may as well check things out. I like what I see so
    now i’m following you. Look forward to going over your web
    page repeatedly.

  16. 17 Aprile 2021 at 16:06

    Having read this I believed it was inviting informative I appreciate you taking the time and energy to put this content together.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *