Prima “capigruppo”, il M5S chiede l’alternanza dei municipi

Bilancia con i due municipiVenerdì scorso si è svolta la prima conferenza dei capigruppo a Ca’ Farsetti a cui ha partecipato il nostro capogruppo pro tempore, Davide Scano. Sono state decise le date dei prossimi tre consigli comunali (16, 30 luglio e 10 agosto ore 15) con relativo ordine del giorno. Il M5S, dato che un primo consiglio comunale si è già svolto a Venezia, ha posto alla Presidente la semplice domanda sul luogo della prossima seduta, intendendo che avrebbe dovuto tenersi a Mestre, presso il Municipio di via Palazzo. Per rafforzare la richiesta, è stato ricordato inoltre come, durante la campagna elettorale, molti candidati alla carica di Primo Cittadino (Scano e Brugnaro in primis) hanno preso l’impegno di organizzare i consigli comunali in entrambe le sedi, in segno di rispetto verso tutti i cittadini e per una loro maggior partecipazione alla vita pubblica.

Alcuni dei consiglieri presenti hanno sollevato tuttavia dei dubbi circa la mancanza di personale e uffici a disposizione dei consiglieri durante le sedute (pochissime peraltro) svoltesi finora a Mestre. Inoltre, senza un briciolo di vergogna, è stato sottolineato pure che non c’è la possibilità di parcheggiare lì vicino (leggasi: gratis). La circostanza per cui transita per il centro di Mestre almeno una dozzina di linee di autobus e tram non ha sfiorato, naturalmente, il cervello di questi consiglieri. Insomma, discorsi tristi da “casta”…

La Presidente del consiglio comunale Linda Damiano, incalzata dal M5S e con l’assenso di qualche altro gruppo, ha preso comunque l’impegno di organizzare alcuni spazi presso il municipio di Mestre a disposizione dei gruppi consiliari, analogamente a quanto succede già a Venezia. Cosicché, almeno si spera, non vi saranno più scuse per il futuro per escludere la convocazione del consiglio a Mestre. E’ già qualcosa. Per il momento, attendiamo e vigiliamo. Il tema può apparire, certo, di minore importanza ma anche per scelte di questo genere passa il #cambiamentoreale che vogliamo portare nelle istituzioni: mantenere gli impegni presi e avvicinare il “palazzo” alle persone non sono sciocchezze.

P.S. la figura del capogruppo sarà ricoperta nel Movimento a turno da ciascuno dei tre consiglieri eletti, che si alterneranno ogni sei mesi. Così facendo ognuno farà esperienza e sarà più preparato ad affrontare le tante difficoltà che si presenteranno in questi cinque anni di mandato.

Gruppo di Lavoro COMUNICAZIONE Movimento 5 Stelle – Comune di Venezia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*