IL PATTO DI STABILITÀ INTERNO: LE COLPE DEL COMUNE E LE RESPONSABILITA’ DELLO STATO

Il Patto di Stabilità Interno nasce nel 1999, con l’obiettivo di garantire il contributo di regioni ed enti locali al rispetto degli obiettivi stabiliti a livello europeo dal Patto di Stabilità e Crescita (Trattato di Maastricht). Ogni anno lo Stato definisce degli obiettivi vincolanti per gli enti territoriali, compresi i comuni, in termini di saldo tra entrate e spese.

Per approfondire il meccanismo del Patto di Stabilità Interno clicca qui.

Il proposito del Patto di Stabilità è condivisibile, ed è quello di costringere le Pubbliche Amministrazioni a migliorare la propria posizione finanziaria e ridurre l’indebitamento (clicca qui se vuoi approfondire). Ma i meccanismi imposti dal Governo mancano di elasticità, e non tengono conto delle caratteristiche peculiari di molti comuni. Alcune voci di bilancio infatti possono variare in modo considerevole di anno in anno, con ripercussioni negative sui calcoli del Patto di Stabilità degli anni successivi.

.

Il Comune di Venezia, in questo senso, è particolarmente penalizzato: ha contato in passato su entrate abbondanti derivanti dalla gestione del Casinò municipale, che venivano immediatamente trasformate in spesa corrente da amministrazioni poco lungimiranti. Ora è proprio a partire dalla spesa storica degli anni precedenti che viene fissato il saldo obiettivo del Patto di Stabilità Interno, e quindi maggiori spese nel passato comportano un maggior saldo da conseguire. Tutto questo mentre le entrate ricavate dalla Casa da Gioco si assottigliano ogni anno che passa (vedi qui), e i contributi della Legge Speciale di Venezia, che anni addietro fornivano entrate notevoli, non vengono più erogati da tempo. Per questo le leggi finanziarie dello Stato hanno chiesto al comune veneziano una cifra altissima per rispettare il Patto di Stabilità Interno del 2012, ovvero di conseguire un saldo positivo di competenza mista pari a 65,6 milioni di euro.

Fin qui le responsabilità dello Stato.

Ma l’Amministrazione Comunale come ha reagito a una situazione così seria? Ha iniziato da subito, il 1° gennaio del 2012, ad accantonare la cifra necessaria per non incorrere nelle sanzioni? Niente affatto. Abbiamo aspettato il 12 luglio del 2012 (!) per vedere finalmente approvato il bilancio di previsione (!) del 2012. In questo bilancio si prevedeva, tra le altre cose, di realizzare oltre 50 milioni dalla vendita e valorizzazione di immobili e altri 42 milioni dalla vendita di azioni di società, soprattutto quelle della SAVE (la società che gestisce i servizi aeroportuali nello scalo di Tessera).

Più di metà dell’anno era già passata e questa amministrazione non aveva ancora iniziato a racimolare nemmeno una parte della ragguardevole cifra richiesta dal Patto di Stabilità Interno. Ma ancora altri mesi passavano senza che succedesse alcunché, con gli immobili che rimanevano invenduti. Del resto il mercato immobiliare attualmente è in crisi e per vendere un immobile bisogna adattarsi ad accettare dei prezzi stracciati, mentre il Comune sovrastimava il valore dei propri immobili, permettendo al bilancio di risultare formalmente a posto, ma con cifre illusorie, tanto da sembrare inventate. Le azioni SAVE invece, avrebbero potuto essere vendute per un prezzo conveniente se ci si fosse presi per tempo (se vuoi approfondire clicca qui).
E intanto l’Amministrazione aspetta, rinvia, mentre all’orizzonte si affaccia un nuovo problema, perché pare
che le somme della Legge Speciale, che lo Stato deve a Venezia (stimate allora in 50 milioni) siano in forse anche quest’anno. Si arriverebbe al paradosso, perché il Comune potrebbe non rispettare il Patto imposto dallo Stato anche per colpa dello Stato. Questa situazione però, dovrebbe spronare il Comune a darsi ancora più da fare, perché oltre agli importi della Legge Speciale mancano altri 80-90 milioni (le stime sulla stampa variano spesso).

Nella delibera di Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi (siamo ormai in settembre) è la stessa Direzione Finanza, Bilancio e Tributi a lanciare l’allarme: “è condizione indispensabile giungere, entro fine anno” alle vendite immobiliari e della quota di partecipazione detenuta in SAVE. Ma per quanto riguarda le vendite immobiliari si osserva che “sono in corso le operazioni propedeutiche”, mentre per la vendita delle azioni SAVE è stato soltanto “avviato l’iter”. Siamo in settembre! A novembre pare arrivare il salvatore della patria, Pierre Cardin con il suo Palais Lumière. L’amministrazione cittadina chiede al benefattore di versare nelle proprie casse 40 milioni tra oneri di urbanizzazione e prezzo della vendita di alcuni terreni comunali necessari a realizzare l’opera. Il grattacielo di Cardin viene indicato come un’opera indispensabile per la città e il Comune si fa in quattro per risolvere al più presto ogni ostacolo burocratico e ogni opposizione. Basta che Cardin versi al più presto i 40 milioni. Tuttavia la società incaricata di costruire l’opera si dichiara pubblicamente indisponibile a versare una tale cifra, che ritiene almeno doppia della reale stima; poi pare ci sia un ripensamento, ma il tempo ormai è troppo breve e si procede fra alti e bassi, speranze e disillusioni, fino alla fine dell’anno. Nel mezzo di questi frangenti, l’Amministrazione Comunale afferma pure che se non si rispetta il Patto di Stabilità Interno salta anche una parte consistente del salario dei dipendenti comunali.

A fine novembre, mentre si discute del Bilancio di Assestamento, il problema rimane in tutta la sua gravità, e sembra che a mancare siano 120-130 milioni.

In dicembre la situazione è critica. Prima il sindaco Orsoni, come se vivesse in un altro mondo, ipotizza addirittura di acquistare le azioni SAVE vendute dalla Provincia di Venezia, tramite il Casinò (ma il Casinò non era anch’esso in crisi?). Poi, dopo qualche giorno, ritorna in sè e si accorge che in realtà il Comune deve vendere anche le proprie azioni. Così finalmente si avviano le procedure per la loro vendita. Nel frattempo non si riesce a vendere gli immobili; sulla Legge Speciale si spera che lo Stato chiuda un occhio, ma ancora niente di definitivo; riguardo al Palais Lumière, come si diceva, se ne sente una al giorno.

Il finale arriva il 31 dicembre, l’ultimo giorno utile, a poche ore dalla fine dell’anno, come in un thriller, solo che questo non è un romanzo, è il destino dei cittadini veneziani che è in gioco. Si sono aspettati 364 giorni e mezzo, tra tentennamenti e approssimazione, sperando che un miliardario benevolo risolvesse tutto. Alla fine l’amministrazione comunale afferma che il Patto di Stabilità Interno potrebbe essere stato rispettato senza bisogno di Pierre Cardin, vendendo le azioni SAVE in fretta e furia, al prezzo stracciato di 6,401 € ad azione, a una società americana, ricavando quasi 50 milioni (per approfondire clicca qui).

Altri 10 milioni sono stati ottenuti dall’anticipo del saldo del 2014 sulla vendita del mercato ortofrutticolo di via Torino a Venice Campus del gruppo Mantovani. Qualche lettore malizioso potrebbe pensare che tale generosità da parte di investitori privati non sia stata disinteressata. E in effetti, guarda caso, il gruppo Mantovani ha acquistato anche le azioni dell’autostrada Serenissima in mano al Comune, riproponendosi nel ruolo del salvatore, ma ottenendo questa volta un bello sconto del 24% sul valore di patrimonio netto per azione. Vengono vendute alla Mantovani anche le azioni della Brescia Padova, e gli anticipi versati dalla Mantovani per queste due operazioni portano alle casse comunali altri 1,1 milioni.

Il rimanente, circa 18 milioni, è stato ricavato da operazioni varie tra cui correttivi, riduzioni di spese e sospensioni di pagamenti. Mancano 41 milioni della Legge Speciale, ma a Ca’ Farsetti tutti si dicono convinti che un emendamento dell’ultimo minuto alla finanziaria permetta di fare a meno di quella cifra. In realtà il giudizio finale sul rispetto del Patto ci sarà il 31 marzo di quest’anno. Per ora l’Amministrazione Comunale dichiara che non ci saranno ricadute sui livelli delle tariffe, sui servizi erogati e sugli stipendi dei dipendenti. In realtà, né i dipendenti, né i cittadini potranno stare sicuri, visto che delle sanzioni per il mancato rispetto del Patto di Stabilità Interno ci saranno comunque, seppur forse ridotte.

Queste sanzioni avranno un forte impatto, perché l’emergenza è appena iniziata: per i prossimi due anni il saldo obiettivo del Patto di Stabilità Interno prevede cifre quasi identiche a quelle di quest’anno, più di 65 milioni di euro. Il Comune di Venezia però ha ormai ben pochi pacchetti azionari da vendere. Ci restano gli immobili (che attualmente si vendono con difficoltà). Purtroppo, visto quello che gli amministratori comunali hanno combinato quest’anno, viene da pensare che anche nel 2013 i beni comunali saranno svenduti in fretta e furia, all’ultimo momento.

E il Palais Lumière? L’opera che fino al giorno prima era ritenuta indispensabile per la città (oltre che per il suo bilancio) con il nuovo anno improvvisamente pare diventata quasi superflua. Il sindaco Orsoni commenta: “Cardin? Meglio dimenticare!”. Ma siamo noi che non possiamo dimenticare un anno di contraddizioni e tira e molla.

.

.

 

MoVimento 5 Stelle Venezia – Gruppo di Lavoro Bilancio

.

  33 comments for “IL PATTO DI STABILITÀ INTERNO: LE COLPE DEL COMUNE E LE RESPONSABILITA’ DELLO STATO

  1. 21 Novembre 2020 at 17:23

    A fascinating discussion is definitely worth comment. I do believe that you need to publish more on this topic,
    it may not be a taboo subject but generally people do not speak about such subjects.
    To the next! Kind regards!!

  2. 29 Novembre 2020 at 06:08

    I’m gone to tell my little brother, that he should also go to see this blog on regular basis to get updated from newest news update.|

  3. 23 Dicembre 2020 at 08:22

    Hey There. I found your weblog the usage of msn. This is a very smartly written article. I’ll be sure to bookmark it and return to read more of your useful info. Thank you for the post. I’ll certainly return.|

  4. 24 Dicembre 2020 at 12:02

    I was able to find good info from your content.|

  5. 25 Dicembre 2020 at 04:50

    Terrific work! That is the type of info that are supposed to be shared across the net. Shame on Google for now not positioning this submit higher! Come on over and seek advice from my website . Thanks =)|

  6. 25 Dicembre 2020 at 19:35

    Pretty nice post. I simply stumbled upon your weblog and wished to say that I have really loved browsing your weblog posts. In any case I’ll be subscribing on your feed and I’m hoping you write once more very soon!|

  7. 26 Dicembre 2020 at 09:30

    It’s an remarkable paragraph in favor of all the internet viewers; they will get advantage from it I am sure.|

  8. 5 Gennaio 2021 at 23:45

    At this time it appears like BlogEngine is the preferred blogging platform out there right now. (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?|

  9. 7 Gennaio 2021 at 11:47

    I was recommended this website by my cousin. I’m not sure whether this post is written by him as no one else know such detailed about my
    problem. You are incredible! Thanks!

  10. 7 Gennaio 2021 at 18:58

    Hello my loved one! I wish to say that this post is awesome,
    great written and come with almost all significant infos. I’d
    like to see extra posts like this .

  11. 9 Gennaio 2021 at 13:30

    Hey there! This is kind of off topic but I need some advice from
    an established blog. Is it tough to set up your own blog?
    I’m not very techincal but I can figure things out pretty fast.
    I’m thinking about setting up my own but I’m not sure
    where to start. Do you have any tips or suggestions? With thanks

  12. 9 Gennaio 2021 at 16:07

    Please let me know if you’re looking for a article writer for your blog.
    You have some really great articles and I think I
    would be a good asset. If you ever want to take some of the load off, I’d love to write
    some content for your blog in exchange for a link back to mine.

    Please send me an e-mail if interested. Regards!

  13. 11 Gennaio 2021 at 23:02

    When I initially commented I seem to have clicked on the -Notify me when new comments are
    added- checkbox and from now on every time a comment is added I recieve 4
    emails with the same comment. Perhaps there is a way you can remove me
    from that service? Thanks!

  14. Ana
    12 Gennaio 2021 at 16:54

    You should be a part of a contest for one of the greatest blogs on the net.
    I’m going to recommend this blog!

  15. 12 Gennaio 2021 at 17:37

    Hey there just wanted to give you a quick heads up.
    The text in your article seem to be running off the screen in Ie.
    I’m not sure if this is a formatting issue or something to do with web browser compatibility but I thought I’d post to let you know.
    The style and design look great though! Hope you get the problem resolved soon. Cheers

  16. 15 Gennaio 2021 at 13:26

    It’s an remarkable piece of writing designed for all the web visitors; they will get benefit from it I am sure.|

  17. 17 Gennaio 2021 at 20:39

    Sweet blog! I found it while browsing on Yahoo News. Do you have any suggestions on how to get listed in Yahoo News?
    I’ve been trying for a while but I never seem to get there!
    Cheers

  18. 19 Gennaio 2021 at 06:39

    Hello! I’m at work browsing your blog from my new iphone 3gs!
    Just wanted to say I love reading through your blog and look forward to all your posts!

    Carry on the outstanding work!

  19. 19 Gennaio 2021 at 18:26

    Its not my first time to pay a quick visit this website, i am
    visiting this website dailly and obtain fastidious data from here everyday.

  20. 20 Gennaio 2021 at 16:22

    I like the valuable information you provide in your articles.

    I will bookmark your blog and check again here frequently.
    I’m quite certain I will learn many new stuff right here!
    Best of luck for the next!

  21. 28 Gennaio 2021 at 01:08

    Hello, i think that i saw you visited my website so i came to
    “return the favor”.I am attempting to find things to enhance my site!I suppose its ok to use some of your ideas!!

  22. 28 Gennaio 2021 at 01:10

    I was able to find good advice from your blog articles.

  23. 28 Gennaio 2021 at 06:04

    I truly love your website.. Very nice colors & theme.
    Did you develop this website yourself? Please reply back as I’m hoping to create my
    very own website and would like to find out where you got this from or
    just what the theme is called. Thanks!

  24. 28 Gennaio 2021 at 16:39

    Do you have any video of that? I’d care to find out more details.

  25. 28 Gennaio 2021 at 16:51

    Highly energetic blog, I loved that bit. Will there be a
    part 2?

  26. 30 Gennaio 2021 at 09:02

    If you would like to increase your familiarity simply
    keep visiting this web site and be updated with the most recent gossip posted here.

  27. 30 Gennaio 2021 at 12:16

    I must thank you for the efforts you have put in writing this website.
    I’m hoping to view the same high-grade content
    from you later on as well. In fact, your creative writing abilities has encouraged
    me to get my own, personal website now 😉

  28. 30 Gennaio 2021 at 12:40

    I used to be able to find good info from your blog posts.

  29. 1 Febbraio 2021 at 15:16

    I really like what you guys tend to be up too.

    This kind of clever work and reporting! Keep up the wonderful works guys I’ve you guys to blogroll.

  30. 1 Febbraio 2021 at 15:33

    It’s really a cool and helpful piece of info. I am satisfied that you shared this helpful info with us.
    Please stay us up to date like this. Thanks for sharing.

  31. 1 Febbraio 2021 at 16:29

    Write more, thats all I have to say. Literally,
    it seems as though you relied on the video to make your point.
    You obviously know what youre talking about, why waste your intelligence on just posting videos to your site when you could be giving us
    something informative to read?

  32. 1 Febbraio 2021 at 22:34

    Hey there! I’ve been reading your website for a long time now and finally got the bravery to go ahead and give you a shout out from
    Porter Tx! Just wanted to tell you keep up the good
    work!

  33. 6 Marzo 2021 at 05:47

    What’s up, of course this piece of writing is really pleasant and I have learned lot of things from it concerning blogging. thanks.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *