Mobilità a Mestre: un disastro di nome Ugo Bergamo

Venerdì 22 giugno una cinquantina di ciclisti si è data appuntamento, attorno alle 18:00, in via Caneve a Mestre all’ombra del Municipio per pedalare tutti insieme lungo le strade principali della città.

Cartelloni critical mass

Il motivo dell’insolita manifestazione, organizzata dal Movimento 5 Stelle di Venezia e presa a prestito dalle ben più diffuse CRITICAL MASS americane e mitteleuropee, è l’incredibile serie di errori e leggerezze commesse dall’amministrazione comunale in tema di  mobilità. La parola che più di tutte infatti riassume i due anni di assessorato ricoperti da Ugo Bergamo (UDC, settantunenne lidense e in politica dal 1975), e che campeggiava nella trentina di manifesti preparati dagli attivisti a 5 stelle, è “fallimento”.

Critical mass

 

L’assessore ha dimostrato fin da subito di non avere una visione globale della mobilità cittadina: la sua prima grande idea è stata quella di bloccare i lavori di costruzione del sottopasso ferroviario a servizio del tram per esplorare l’ipotesi di attraversamento del cavalcavia della Vempa. Questo suo tentennamento è costato ai cittadini ben nove mesi di ritardo nei lavori.

In netto contrasto poi con l’idea di incentivare la mobilità pubblica egli ha eliminato il bus navetta che transitava per i parcheggi di Terraglio (vicino Villa Tivan), via Santa Maria dei Battuti, e via Da Verrazzano (si veda l’articolo linkato in calce).

Bergamo poi è responsabile, inequivocabilmente, dei gravissimi disagi che i lavori del tram hanno recato a migliaia di persone – abitanti, pendolari e turisti – “prese in ostaggio” lungo il Ponte della Libertà o a Piazzale Roma per diverse ore e sotto la canicola estiva. L’amministrazione si è giustificata affermando che c’è stato, evidentemente (!), un qualche problema di comunicazione (si veda l’articolo linkato in calce). A tal proposito, c’è di che rallegrarsi poiché i disagi avrebbero potuto essere in realtà maggiori se il Comune non avesse speso un po’ di soldi per delle importanti consulenze esterne (vedi atti del Comune ed articoli linkati in calce). Eccole:

–   consulente per la comunicazione alle dirette dipendenze dell’assessore per la somma di 1.800 euro/mese per 24 mesi (contestata dal M5S con specifica interrogazione, alla quale è seguita risposta surreale dell’assessore ma sembra che il contratto sia durato solo un anno);

–   consulente per la comunicazione di PMV per il rapporto tra la stessa società e l’assessore, per la spesa annua di 10.500 euro (anch’essa contestata e, pare, non rinnovata per il 2012);

–   nuovo dirigente adibito alla “vigilanza lavori per la realizzazione della tramvia…” per la somma di euro 76.934,30 più retribuzione di risultato (leggi: premio di produzione) come da delibera di Giunta n. 623 del 07.12.2011.

La stampa locale ha poi scoperto che i primi due consulenti erano, per una qualche congiunzione astrale, vicinissimi all’UDC, lo stesso partito dell’assessore.

Altro capitolo delicato per l’assessore riguarda le famose ZTL, le zone a traffico limitato del centro città. Dimostrando, anche qui, di non avere alcuna visione globale della mobilità mestrina egli ha dapprima aperto la ZTL per “rivitalizzare il centro e favorire il commercio”, ma soltanto dalle 20:00 alle 06:30, cioè proprio quando i negozi sono chiusi. Dopo nove mesi il Comune ha scoperto di perdere troppi soldi, per le mancate multe, e ha così deciso di ripristinare la ZTL Ufficialmente “l’apertura non ha raggiunto lo scopo di rivitalizzare il centro di Mestre” (si veda l’articolo linkato in calce).

Col passaggio del tram in via Colombo sono riusciti, per quanto possibile, a fare ancora peggio: all’inizio è stato vietato il passaggio dei veicoli in un solo senso di marcia, poi anche nell’altro (anche per gli aventi diritto è stato un mezzo calvario avere il permesso). E, negli ultimi mesi, si è chiarito che il divieto interessa anche i ciclisti (che, però, non hanno alternative ciclabili per attraversare la città). La segnaletica stradale poco chiara (carenza della “X” luminosa e rossa, tipica degli altri varchi elettronici) e i continui cambi di rotta dell’assessore hanno fatto sì che moltissime persone siano state multate, spesso anche per più giorni, come accaduto agli studenti del vicino ITIS Pacinotti. L’assessore, a seguito delle forti proteste, decide allora di non decidere e consiglia a tutti di fare ricorso al Prefetto perché “lui ci ha parlato e i vigili non si opporranno al ricorso”. Detta così sembrava tutto risolto ma il Comune avrebbe dovuto, se credeva veramente di aver sbagliato (e, implicitamente, lo ha ammesso, ordinando ai vigili di non opporsi ai ricorsi al Prefetto), annullare tutte le sanzioni elevate in via di autotutela – una sorta di autocorrezione degli errori. Non ha fatto però niente di tutto questo e così alcuni cittadini hanno fatto causa sostenendone i relativi costi (raccomandata, costo d’iscrizione ad un’associazione di Consumatori, ecc.) mentre altri hanno pagato la multa subito, prima cioè dei chiarimenti dati dall’amministrazione, con evidente disparità di trattamento (si veda l’articolo linkato in calce). Un buon amministratore non può e non deve distinguere tra figli e figliastri!

Altri esempi eclatanti dell’incapacità dell’assessore sono: la prosecuzione della realizzazione dei quattro parcheggi scambiatori inutili a Trivignano (ecco una foto di quello più recente realizzato quasi al confine del Comune di Martellago: si vede che è vuoto. Il M5S voleva fermarne la costruzione, ed aveva presentato una apposita interrogazione, ma Bergamo e il consigliere del PD, Bruno Lazzaro, si sono opposti, si è riusciti a bloccare solo l’ultimo), la costruzione del parcheggio inutile a Favaro (ecco una foto in cui vede che è completamente vuoto), la costruzione della pista ciclabile rialzata e quindi pericolosa  (e spesso nemmeno utilizzata dai ciclisti) di viale Garibaldi che rende impossibile qualsiasi tipo di sosta anche ai mezzi che devono rifornire i negozi senza bloccare la carreggiata (si vedano le foto), la mancata costruzione dei bypass ciclabili per evitare i binari del tram, le strisce blu di via Forte Marghera e quelle lungo viale Vespucci recentemente cancellate, il rincaro delle tariffe per la sosta a pagamento, l’introduzione di nuove aree di sosta a pagamento (via Ulloa e dintorni) …

P.S. Le inadeguatezze e le responsabilità dell’assessore debbono essere estese, per molte vicende, anche al Sindaco e alla Giunta poiché votano le delibere che lui propone nonché al consiglio di amministrazione di PMV S.p.A. per le questioni attinenti il tram.

L’assessore  dovrebbe rassegnare le proprie dimissioni, così pure dovrebbe fare l’intero consiglio di amministrazione di PMV.

Assessore Ugo Bergamo: cv e contatti

Ad alcuni dirigenti della Mobilità, se non a tutti, dovrebbero invece essere attribuiti altri compiti (nostro suggerimento: dissodare terreni nel territorio del Comune).

 

 

Autore: Davide Scano (con la collaborazione di Alessandro L.)

 

2012-06-21, Il Gazzettino, Via le strisce blu, erano inutili

D.G. n. 623 del 07.12.2011 su nomina di un nuovo dirigente esterno per sovrintendenza lavori del tram

Avviso Pubblico bando per attività di comunicazione mobilità sostenibile

2011-05-28, Corriere Veneto, ZTL, Bergamo spegne le telecamere di notte

2012-06-05, Il Gazzettino, Multe in via Colombo, i ricorsi saranno accolti

2012-06-12. La Nuova Venezia, Bergamo si scusa (per i disagi per lavori sul ponte)

 

 

.

  11 comments for “Mobilità a Mestre: un disastro di nome Ugo Bergamo

  1. roberto
    9 Luglio 2012 at 20:46

    Purtroppo in Comune di Venezia l’attuale dirigenza è stata scelta dai politici e dagli assessori, senza curriculum.
    Basta pensare che due giovani ingegneri alle dipendenze dell’ufficio Tecnico comunale veneziano area Terraferma, son dovuti emigrare…..
    Una è mobility manager al Comune di Treviso,l’altro è dirigente in Regione Veneto.Tutti e due con regolare concorso pubblico.

  2. roberto
    4 Agosto 2012 at 14:24

    Quando si vuole…. si trovano parcheggi in ogni mq stradale.
    Vedasi Via Cappuccina che da circa un mese le aree al di fuori della linea bianca di margine stradale e zebrate (per non parcheggiare) sono state strasformate in parcheggio a 60 minuti.
    Aspettiamo la stessa procedura anche in Via Zanotto e isola verde vicino al Centro le Barche.
    Basta fogletti bianchi e verdi con una buona multa da pagare e 5 punti,(ripeto cinque) in meno sulla patente!!!!!

  3. 21 Dicembre 2020 at 14:58

    Independance Immobilière – Agence Dakar Sénégal
    Av. Fadiga, Immeuble Lahad Mbacké
    BP 2975 Dakar
    +221 33 823 39 30

    Agence Immobilière Dakar

    Why visitors still use to read news papers when in this technological world
    everything is existing on web?

  4. 23 Dicembre 2020 at 15:50

    If some one needs to be updated with latest technologies then he must be go to see this web site and be up to date every day.|

  5. 24 Dicembre 2020 at 15:46

    Great post.|

  6. 25 Dicembre 2020 at 08:15

    I’m gone to convey my little brother, that he should also pay a quick visit this weblog on regular basis to get updated from hottest news.|

  7. 25 Dicembre 2020 at 22:37

    Heya i am for the first time here. I came across this board and I find It truly useful & it helped me out much. I hope to give something back and help others like you aided me.|

  8. 26 Dicembre 2020 at 12:18

    I wanted to thank you for this great read!! I absolutely enjoyed every bit of it. I have you saved as a favorite to look at new stuff you post…|

  9. 6 Gennaio 2021 at 05:05

    It’s awesome to pay a visit this web site and reading the views of all colleagues regarding this paragraph, while I am also zealous of getting familiarity.|

  10. 15 Gennaio 2021 at 14:41

    What’s up to every one, the contents present at this web site are really awesome for people experience, well, keep up the nice work fellows.|

  11. 6 Marzo 2021 at 09:33

    Hello there I am so glad I found your web site, I really found you by mistake, while I was looking on Digg for something else, Regardless I am here now and would just like to say many thanks for a fantastic post and a all round thrilling blog (I also love the theme/design), I don’t have time to read it all at the minute but I have saved it and also added your RSS feeds, so when I have time I will be back to read more, Please do keep up the awesome jo.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *